Approvvigionamento idrico dell’autolavaggio

0
100

L’approvvigionamento idrico dell’autolavaggio è un aspetto ambientale che riguarda principalmente gli impianti che fanno ampio consumo di acqua. In tali impianti sono naturalmente preferibili tutte quelle scelte impiantistiche che consentano la riduzione dei quantitativi di acqua consumati per ciascun lavaggio e che consentano il riutilizzo anche parziale delle acque scaricate.

L’approvvigionamento idrico può avvenire mediante pubblico acquedotto o pozzo privato. Per quanto concerne la costruzione e l’utilizzo del pozzo occorre precisare che la costruzione e l’esercizio di un pozzo funzionale ad un’attività produttiva sono soggetti a preventiva autorizzazione da parte della Provincia territorialmente competente la quale, in relazione ai volumi idrici utilizzati, applica un canone annuo di concessione. La richiesta di autorizzazione deve essere corredata da una documentazione tecnica, redatta da parte di tecnici abilitati.

Il Tecnico abilitato può essere interpellato preventivamente, per stabilire la fattibilità dell’opera in relazione all’effettiva disponibilità locale di risorse idriche sotterranee, nonché fornire al titolare dell’attività tutti i chiarimenti verso i singoli aspetti procedurali delle richieste di autorizzazione. Anche per quanto riguarda l’aspetto relativo ai consumi energetici sono preferibili tutte quelle scelte impiantistiche che consentano la riduzione dei quantitativi di energia consumati.

Oltre a ciò è di fondamentale importanza la costante ed attenta manutenzione periodica di tutti i macchinari utilizzati che migliorando l’efficienza tecnica degli stessi porta ad una diminuzione dei consumi energetici.



LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui