Cambiare l’impianto di autolavaggio

0
63

Negli ultimi anni cambiare l’impianto di autolavaggio e diventata per molti un’operazione difficile, i motivi sono diversi:

  • la crisi che impedisce a molti lavaggisti di avere le economie per poter investire nel cambio del proprio autolavaggio
  • il difficile rapporto con le banche che non danno più molte possibilità a chi decide di investire nella propria attività

Ad ogni modo chi la possibilità di investire in un nuovo autolavaggio dovrebbe chiedersi se riprendere la stessa marca utilizzata fino a quel momento oppure fare una sorta di rinnovamento, cambiando del tutto marca e azienda produttrice. Ovviamente noi ci sentiamo di consigliare di valutare la cosa analizzando il servizio offerto dall’attuale officina di riparazione, così come quando si decide di andare a comprare un’auto nuova, sono tutte belle ma non tutti sono competenti dal punto di vista dell’assistenza tecnica ho della riparazione.

Per valutare una buona assistenza tecnica dovremo chiederci:

  • in caso di guasti la mia attuale assistenza tecnica risulta essere rapida ed efficiente?
  • sono ben organizzati è in grado di intervenire tempestivamente magari  durante il weekend?
  • i tecnici sono competenti organizzati e disponibili?
  • hanno a  disposizione un canale di comunicazione che mi permette di richiedere l’intervento con facilità?
  • sono in grado di processare la mia richiesta in tempi assolutamente brevi?
  • l’officina che segue il mio impianto  ha disposizione un buon magazzino ricambi?
  • i loro furgoni sono ben strutturati ed equipaggiati per risolvere i problemi in tempo reale? 

Per lavare un’auto non c’è bisogno, secondo il nostro parere di acquistare macchine troppo sofisticate, occorre piuttosto acquistare macchine efficienti e solide, quindi sarebbe bene in fase di scelta recarsi dove vengono prodotte le macchine e capire il tipo di materiali che vengono utilizzati, analizzare la scocca, le saldature, le carene, le plastiche, controllare la qualità delle zincature e delle verniciature e dei componenti elettrici ed elettronici.

Spesso risulta superfluo scegliere impianti con troppi programmi o troppi optional, come già detto soffermiamoci di più sulla qualità dei materiali, che siano efficienti e non di scena e magari se vogliamo spendere qualche soldo in più e vogliamo fare le cose davvero bene investiamo su un buon set di spazzole.

Grazie al costante sviluppo tecnico e tecnologico negli ultimi anni sia in Italia che nel resto d’Europa si sono affermate aziende in grado di offrire macchine qualitativamente all’avanguardia e in grado di offrire prestazioni di altissimo livello.



LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui