Dipendenti autolavaggio, riprendere e motivare quelli svogliati

0
209

Una delle maggiori responsabilità e dovere del titolare di un’autolavaggio, è riprendere e motivare i dipendenti svogliati.

Se i dipendenti sono svogliati? Come si possono motivare in maniera efficace?

La maggior parte dei problemi di rendimento non vengono trattati direttamente. Molto più spesso, invece di agire, il dipendente verrà lasciato stare senza fare niente, un dipendente svogliato o demotivato è paragonabile ad un’infezione, occorre curarla subito, altrimenti si diffonderà contaggiando atri.

Trovare le cause

Se il dipendente non è adatto per il lavoro che deve svolgere, la responsabilità è solo vostra. Se non è competente dovete intervenire, le cause di scarso rendimento lavorativo possono essere risolte con la formazione. Oppure il problema potrebbe essere anche quello di avere aspettative sbagliate nei confronti del dipendente. Capite dove sta il problema e risolvetelo!

Siate onesti

Valutate il problema onestamente. Se gli errori del vostro dipendente vi stanno facendo perdere la pazienza c’è il rischio di dare un giudizio onesto. Cercate di trovare dei fatti che provino che si tratti di un problema di comunicazione, o un problema di formazione.

Parlate

Ora che avete capito qual’è il problema, parlate con il dipendente, informatelo che avete osservato come il suo operato sta influenzando negativamente il lavoro suo e degli altri colleghi e dattegli la disponibilità ad aiutarlo. Non chiedete subito una risposta, ma date qualche giorno per pensarci per poi ritrovarvi e affrontare il problema.

Fate un programma

Se il dipendente non è interessato a migliorare e cambiare il suo atteggiamento, è arrivato il momento di prendere una seria e netta decisione. Valutate se potete andare avanti con questa situazione e quanto potrebbe costarvi. Ma se il dipendente mostra una disposizione positiva al cambiamento, fate un programma. Definite insieme a lui gli obiettivi e i miglioramenti da raggiungere, sarebbe anche opportuno scriverli, indicando punto per punto come si vuole procedere. Evidenziate una serie di azioni che siano misurabili nel tempo e cominciate a segnare gli eventuali progressi. Siate realistici con gli obiettivi fissati ed assicuratevi di considerare un margine di tempo reale sufficiente.

Controllate i cambiamenti 

Se dopo questi tentativi, la situazione non è cambiata, cambiate strategia. Il dipendente potrebbe aver scambiato la vostra disponibilità per debolezza e magari potrebbe approfittarne, a questo punto non rimane che una soluzione.. ricordate però che licenziare qualcuno influirà su tutta l’azienda, quindi ponderata bene la vostra decisione e non lasciate al caso nessun dettaglio.

Se invece il dipendente si è migliorato e ha cambiato il suo atteggiamento, lodatelo e magari premiatelo con un bonus o un’aumento sulla busta paga.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here