Eliminare tracce di moscerini da vetri e carrozzeria

0
102

Già dall’inizio della primavera, le nostre città e le nostre strade, si popolano di moscerini e insetti volatili, che in qualche modo intaccano le carrozzerie e i vetri delle auto in circolazione, creando se vogliamo un duplice problema: quello estetico e quello tecnico. Allora come fare ad eliminare tracce di moscerini da vetri e carrozzeria?

Per gli automobilisti più “disciplinati”, o meglio, quelli che lavano l’auto con cadenza settimanale, il problema sarà perlopiù di tipo estetico e sarà risolto dal lavaggista con semplicità, per quelli meno “disciplinati” o quelli che viaggiano molto spesso in autostrada, il problema può diventare di tipo tecnico, nel senso che, i residui organici lasciati dai moscerini o altri insetti nella carrozzeria, grazie alle alte temperature e come se si andasseò a fondere con lo smalto della vernice, in questo caso per il lavaggista il lavoro si complica. Come procedere allora in entrambi i casi?

Lo sporco rilasciato dai moscerini, dagli escrementi di volatili o da altri insetti è di tipo organico, il lavaggista dovrà quindi munirsi di appositi detergenti alcalini (o basici) concepiti per lo scopo. La maggior parte dei detergenti in commercio per la rimozione dei moscerini, non intaccano le carrozzerie, parti cromate, modanature in plasica o gomma, ad ogni modo consigliamo di eseguire queste operazioni all’ombra o dopo aver rinfrescato l’auto con un getto d’acqua ad una distanza di circa 3/4 metri. Alcuni lavaggisti invece di utilizzare appositi detergenti preferiscono l’uso di prodotti più aggressivi, come detergenti per i cerchi o lavamotori, noi lo sconsigliamo, la possibilità di fare danni è in agguato! In effetti questi prodotti non sono la soluzione più consigliata, in quanto sono concepiti per rimuovere lo sporco talvolta incrostato dalle carrozzerie e dai cerchi, per cui nascono per avere un forte potere lavante, questo si traduce in aggressività del prodotto. Però il problema dei moscerini è circoscritto soprattutto al periodo estivo e voi sapete, per esperienza, che la carrozzeria delle auto in estate raggiunge temperature molto elevate, per cui qualunque tipo di detergente, anche quello apparentementepiù innocuo, potrebbe intaccare alcune parti della carrozzeria, soprattutto se dotata di colori pastello e in certi casi potrebbe addirittura intaccare le modanature e le parti cromate.

Alcuni lavaggisti invece di utilizzare appositi detergenti preferiscono l’uso di prodotti più aggressivi, come detergenti per i cerchi o lavamotori, noi lo sconsigliamo, la possibilità di fare danni è in agguato!

  • Come procedere?

Sarebbe opportuno durante il periodo ad alta densità e presenza di moscerini, prevedere un sitema ad hoc per la stagione; la nebulizzazione dell’apposito detergente andrebbe fatta appena l’auto arriva all’impianto, prima di qualunque altro passaggio, un operatore dovrebbe anche  iniziare a trattare tutte le altre auto in coda, così da permettere al prodotto di iniziare a intaccare lo sporco ed emulsionarlo, una seconda nebulizzata sarà data dell’operatore quando arriva il turno dell’auto; con questi semplici accorgimenti, si potrà guadagnare tempo prezioso, smaltendo prima la fila e si avrà un notevole risparmio di acqua utilizzata dall’idropulitrice.

Quando però l’auto presenta segni di sporco radicato nel tempo, sarà necessario ripettere le operazioni più volte e magari lavorare manualmente con spugna o spazzola, per risolvere il problema. In quest’ultimo caso, anche dopo avere effettuato tutte queste operazioni, sarà molto probabile che segni o aloni persistano nella carrozzeria, tanto più visibili nelle auto scure; in questo caso vi sconsigliamo di accanirvi sulla carrozzeria, ma bensì consigliate al vostro cliente di rivolgersi ad un CARROZZIERE, sempre che il vostro impianto non sia dotato dell’attrezzatura utile per rimuovere graffi o aloni dalla carrozzeria.

Consigliamo di nebulizzare il detergente all’ombra o dopo aver rinfrescato l’auto con un getto d’acqua ad una distanza di circa 3/4 metri

Per approfondire l’argomento abbiamo intervistato un’addetto ai lavori:

Stefano Chessa , titolare del CENTRO DETAILING TOP WASH di Sorso (SS) 

(clicca per vedere la scheda dell’autolavaggio)



LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui