Nebulizzatori per l’autolavaggio

0
177

I nebulizzatori per l’autolavaggio risultano essere per il lavaggista un’attrezzatura di importanza fondamentale, tantopiù quando si opera all’interno di un’attività che offre il servizio con operatore.

Il nebulizzatore può avere diverse utilità e destinazioni d’uso:

  • lavaggio dei cerchi
  • lavaggio della carrozzeria
  • ceratura (lavaggi a mano)
  • lucidatura (lavaggi a mano o dove non è presente il programma di lucidatura)
  • nerogomme

In commercio ne esistono di svariate forme, materiali e dimensioni; quelli maggiormente utilizzati negli impianti di autolavaggio sono in ferro, acciaio e plastica. Generalmente sono di tipo cilindrico e le misure (litri/vol) vanno dai 10 lt in plastica, utilizzati per l’erogazione del detergente lavacerchi, passando per quelli in ferro/acciaio da 24 lt, usati per la maggiore per l’erogazione del prelavaggio, fino ad arrivare ai nebulizzatori da 100 lt utilizzati soprattutto dove la mole di lavoro è importante o dai lavaggi camion. Il nebulizzatore può essere orizzontale o verticale, e può avere 2 o 4 ruote, solitamente i nebulizzatori verticali sono l’ideale quando non si ha a disposizione abbastanza spazio di manovra o ricovero dello stesso. Normalmente i nebulizzatori hanno una dotazione standard:

  • tubo di erogazione
  • lancia in plastica o acciaio con ugello e protezione ugello
  • valvola di sicurezza

Il nebulizzatore normalmente viene riempito per circa 3/4 della sua capacità e caricato d’aria compressa e non necessitano di un collegamento continuo alla rete d’aria compressa.

In base a cosa un lavaggista dovrebbe scegliere un nebulizzatore piuttòsto che un’altro?

  • In base al tipo di utilizzo – per la nebulizzazione di detergenti alcalini (tipo lavacerchi o prelavaggi) la scelta potrà ricadere in un nebulizzatore in ferro, noi consigliamo di controllare sempre la compatibilità del detergente con i materiali del nebulizzatore e di procurarsi sempre la scheda di sicurezza dei liquidi utilizzati. Inoltre di NON UTILIZZARE CON DILUENTI, LIQUIDI ESPLOSIVI O CORROSIVI.

Per la nebulizzazione di detergenti a base acida (tipo lavacerchi o lavasponde) la scelta potrà ricadere in un nebulizzatore in acciaio, noi consigliamo di controllare sempre la compatibilità del detergente con i materiali del nebulizzatore e di procurarsi sempre la scheda di sicurezza dei liquidi utilizzati.

  • In base alla mole di lavoro – un lavaggio a mano potrà utilizzare un nebulizzatore da 24 lt per l’erogazione del prelavaggio e uno da 10 lt in plastica (consigliamo con guarnizioni in VITON). Un autolavaggio con affluenza continua di auto è preferibile che utilizzi un nebulizzatore da 50-100 lt per il prelavaggio e da 24 lt per il lavacerchi.
  • In base allo spazio diponibile – un lavaggio con poco spazio a disposizione sceglierà sicuramente un nebulizzatore verticale, un’impianto con spazio a disposizione potrà scegliere un nebulizzatore orizzontale magari con quattro ruote, sarà più pratico e facile da spostare anche a pieno carico.
  • Spray o schiumogeno – un nebulizzatore schiumogento rispetto ad uno spray è dotato di una valvola che crea una miscela di aria compressa e detergente per ottenere l’effetto schiuma. È consigliato l’uso del nebulizzatore schiumogeno dove si necessita di far aggrappare e lasciare più a lungo in sospensione il detergente, come ad esempio, durante il lavaggio di telonati o cerchi dei camion. L’utilizzo della schiuma è molto apprezzata anche per una questione di tipo estetico.
  • Qualità – in fase di acquisto di un nebulizzatore la scelta non dovrebbe e non deve ricadere solo sul prezzo! È importante accertarsi della reale qualità del prodotto scelto, come il materiale del serbatoio, la verniciatura, la zincatura e le saldature del serbatoio,la qualità dell’acciaio, la plastificazione interna del serbatoio, solide ruote, raccordi e accessori in acciaio e di fattura pregiata. Chiedere sempre al fornitore una garanzia timbrata e firmata, sulla rugine, la rottura del manometro o dei raccordi.

RICORDATI DI NON UTILIZZARE MAI IL NEBULIZZATORE CON DILUENTI,
LIQUIDI ESPLOSIVI O CORROSIVI.



LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui