Ripristino fari e fanali dell’auto

0
154

Ripristino fari e fanali dell’auto

I fari delle auto, sottoposti al passare del tempo, alle radiazioni solari, all’inquinamento e malamente puliti, subiscono quel deterioramento che li porta ad ingiallire perdendo trasparenza. Con il  passare del tempo i fari in vetro, sono stati mano mano sostituiti con quelli in policarbonato, materiale sintetico, più resistente e leggero del suo predecessore. Sono proprio questi ultimi che subiscono gli agenti sopra elencati e che possono essere ricondizionati.

Il processo di riprisitino dei fari in policarbonato, consiste in una serie di lavorazioni meccaniche, atte a renderli progressivamente più trasparenti, queste lavorazioni, però se effettuate in maniera scorretta potrebbero danneggiare i fari stessi, si consiglia quindi di affidarsi a professionisti, che sapranno effettuare il lavoro a regola d’arte. Il lavaggista che si propone per effettuare questa servizio e lavorazione, per  offrire un servizio ad hoc, dovrà documentarsi sulle fasi del ripristino, effettuando prove su prove, con lo scopo di acquisire la giusta manualità e meticolosità. Infatti durante questa lavorazione è fondamentale ad esempio evitare di surriscaldare il materiale.

Un corretto ripristino dei fari o dei fanali, prevede anche la fase di sigillatura in nanotecnologia, che permette al materiale trattato e lavaorato di mantenere la sua trasparenza più a lungo. Sarà quindi cura e premura del proprietario lavare la vettura, con prodotti che  non vadano ad intaccare questo tipo di trattamento.

Per approfondire l’argomento abbiamo intervistato un’addetto ai lavori:

Stefano Losi , titolare di SMALP Autolavaggio di Pavia

(clicca per leggere l’intervista)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here