Segnaletica per l’autolavaggio: quella del tuo impianto com’è?

0
148

Intanto cerchiamo di capire che cos’è la segnaletica e soprattutto a cosa serve?

La segnaletica è di due tipi: quella verticale e quella orizzontale. 

  • Quella verticale è suddivisa in tre categorie principali: i segnali di direzione, i segnali di rallentamento ed infine i segnali di pericolo.
  • La segnaletica orizzontale è composta da tutte le strisce e le scritte che si possono incontrare sulla pavimentazione stradale con funzione di prescrizione o di indicazione, al fine di regolamentare la circolazione di veicoli e di persone.

Quanto è importante la segnaletica di un autolavaggio?

Una buona segnaletica può attirare metà dei nuovi clienti di un autolavaggioChi ha un autolavaggio sa che sconti e coupon regalo, possono portare nuovi clienti; ma che dire se il cliente che arriva per la prima volta su un impianto, non riesce nemmeno a capire da che parte deve andare? Questo può influire negativamente sulla prima impressione che si fa il cliente di voi e del vostro autolavaggio, proprio un inizio sbagliato!

Una buona segnaletica può davvero farti fare la differenza in un mercato così affollato, come quello dell’autolavaggio, può aiutarti a creare una identità forte e univoca della tua azienda, ti da la possibilità di parlare e comunicare con i tuoi clienti, facendoli sentire importanti e sicuri. Immagina di dover fare un viaggio in aereo, arrivare all’aeroporto, superare i controlli e dopo non trovare più nessuna indicazione che ti guidi verso il il tuo GATE.. come ti sentiresti? Anche sapendo bene dove ti trovi, non pensi che potresti sentirti spaesato o addirittura spaventato? Comunque la ricorderesti come un’esperienza negativa.

Segnaletica autolavaggio

Osserva il tuo impianto e chiediti in che modo la segnaletica presente, viene vista e interpretata dai tuoi clienti. I cartelli presenti dovrebbero esaltare al massimo quelli che sono i tuoi servizi, dando indicazioni chiare e semplici; ricorda anche che i colori e la qualità di stampa sono molto importanti. L’obbiettivo di un segnale stradale è far sapere ai clienti chi sei e cosa fai, indica dove si trovano tutti i servizi, compresi i cestini dell’immondizia.

Fai attenzione a creare dei cartelli che spieghino bene i servizi che offri, quanto costano e quanto tempo richiedono per essere eseguiti; i cartelli dovrebbero trovarsi in tutte le zone in cui staziona il cliente, usa colori e caratteri semplici ma decisi, l’ideale sarebbe farti aiutare da un grafico pubblicitario esperto. Nei cartelli non mettere tutti i tuoi servizi, indicane 6 o 7, i più importanti.

Non dimenticare, il tuo obbiettivo è quello di rendere l’esperienza del tuo cliente il più possibile positiva, quando si troverà nel dubbio se lavare o meno la sua auto, stai pur certo che deciderà di lavarla e tu ne trarrai vantaggio.

Oltre alla segnaletica fai in modo che anche lo staff del tuo autolavaggio sia ben riconoscibile e professionale, ma di questo parleremo in un altro articolo.

Per approfondire questo argomento abbiamo intervistato un’esperto del settore, Diego Fata, responsabile di COLORMADE società specializzata in grafica applicata all’autolavaggio.
Ciao Diego Fata, vuoi dirci di cosa ti occupi? La nostra azienda da 10 anni si occupa di grafica, cartellonista e comunicazione specifica per autolavaggi e stazioni di servizio, ci occupiamo direttamente di tutte le fasi, dalla progettazione alla produzione e decorazione. Abbiamo grande successo perché sappiamo come funzionano gli autolavaggi e con quali tipi di materiali produrre le nostre grafiche che in un ambiente particolare come l’autolavaggio sono sottoposte a intemperie, sporco e prodotti chimici, i nostri prodotti hanno una durata nel tempo media di 8/10 anni, il triplo rispetto alla concorrenza.
Abbiamo sviluppato nel tempo competenze che ci permettono di assistere il nostro cliente in tutte le fasi: rendering e progettazione dell’impianto, studio dell’immagine e logo, realizzazione di tutta la segnaletica e cartellonista, personalizzazione dell’abbigliamento degli addetti e gestione dei social network, per finire con le campagne promozionali e di marketing.
Perché un lavaggista dovrebbe curare attentamente la segnaletica del suo autolavaggio? La segnaletica e la cartellonistica di un impianto di lavaggio è necessaria, non solo per il corretto uso delle apparecchiature, ma soprattutto per valorizzare i servizi offerti. Deve essere chiara e semplice ma allo stesso tempo accattivante e stimolante.
Molti sono convinti che la segnaletica e la cartellonistica siano solo un costo inutile, tu cosa pensi? Molte volte mi trovo a fare sopralluoghi su impianti anche nuovissimi e puntualmente trovo etichette appiccicate, fogli di carta e correzioni fatte a pennarello… al massimo dei fogli A4 stampati in casa e inseriti in bustine dei raccoglitori ad anelli…. L’attività di autolavaggio è un’azienda complessa che necessita anche di un investimento molto importante, un’attività su cui ogni giorno stazionano diverse decine di clienti, in molti casi anche soli senza supporto del personale nel caso degli impianti self, è impensabile che in un’azienda del genere non si investano 2 o 3 mila euro di pubblicità e cartellonistica…. investimento che equivale neanche al costo di un aspirapolvere self service… Un cliente informato che sa cosa fare e che viene stimolato attraverso la cartellonista e la pubblicità è un cliente soddisfatto e questo fa si che diventi fidelizzato e quindi tornerà a spendere i suoi soldi sul nostro impianto…. Inoltre se prendiamo in considerazione un impianto vecchio e datato, con un investimento minimo possiamo rinnovarlo cambiandogli completamente aspetto.
Alcuni autolavaggi hanno solo qualche cartello omaggiato dalle aziende produttrici di attrezzatura o detergenti, secondo te è sufficiente? Diciamo che le aziende produttrici danno in dotazione cartelli standard che in molti casi hanno bisogno di modifiche e correzioni, che puntualmente il cliente farà in modo posticcio e autonomo, detti cartelli in molti casi durano pochissimo perché si scoloriscono o si rovinano molto brevemente a causa dell’inesperienza sui materiali da utilizzare… Da non sottovalutare anche che per realizzare un impianto di lavaggio sono coinvolte diverse aziende, e ognuna adotta grafiche e colori differenti, quindi alla fine ci si trova ad esempio con un aspiratore verde, una cassa rossa e una struttura blu… tutte con fantasie diverse, questo va a discapito dell’immagine dell’attività che non riuscirà mai ad essere caratterizzata, uniforme e riconoscibile. Oggi sono ormai tanti i clienti che ci contattano prima di acquistare i macchinari al fine di avere consigli e grafiche dedicate.
In base a quali criteri il lavaggista dovrebbe scegliere ed installare la segnaletica e la cartellonistica per il proprio impianto? La cartellonistica deve essere chiara e comprensibile quella di istruzioni, programmi e avvertenze, utilizzando un linguaggio adatto… faccio un esempio lampante, i lavaggisti e noi addetti ai lavori usiamo spesso termini come “PISTE SELF” o “PORTALE” o “TUNNEL” ma quanti clienti riconoscono gli impianti con questi termini?.
Inoltre tutta la cartellonistica deve essere prodotta su materiali idonei a contatto con prodotti chimici, intemperie e raggi solari, il Forex per esempio è uno dei materiali più usati perché leggero ed economico, ma purtroppo risente degli sbalzi termici dilatandosi e restringendosi, quindi perde i pigmenti di colore e si spacca in brevissimo tempo, danneggiando l’immagine dell’intera attività, oppure posso fare un esempio sugli adesivi, esistono decine di materiali diversi divisi in altrettante categorie: monomerico, polimerico, cast con protezioni diverse ognuna da preferire all’altra in funzione di dove va applicato l’adesivo e in quale condizione….. solo con l’esperienza acquisita in anni di lavoro siamo in grado di consigliare il materiale adatto ad ogni diversa applicazione.

“Tutti abbiamo un amico o un parente grafico o il tipografo vicino casa…. forse più economici, ma purtroppo non sanno come funziona un autolavaggio e quali materiali utilizzare, affidarsi ad un professionista con esperienza specifica significa risolvere un problema e non dover passare ore ed ore a correggere lavori che magari alla fine risulteranno comunque non adatti”

GRAFICA, STAMPA, PUBBLICITÀ E COMUNICAZIONE SPECIFICA PER AUTOLAVAGGI E STAZIONI DI SERVIZIO



LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui