Scelta delle spazzole per l’autolavaggio

0
113

La scelta delle spazzole per l’autolavaggio è un’operazione che richiede attenzione e non dovrebbe essere lasciata al caso!

Le spazzole, in un impianto di autolavaggio, che sia un portale, un tunnel o un lavaggio camion, si potrebbero definire il cuore dell’impianto stesso .

Le spazzole sono la prima cosa che il cliente nota in un impianto,  per cui se sono sporche e/o consumate non ci stiamo facendo una bella pubblicità. Quindi se dobbiamo comprare un autolavaggio o semplicemente dobbiamo sostituire le spazzole già esistenti nel nostro lavaggio, dovremo prestare particolare attenzione alla qualità delle spazzole che sceglieremo.

Di seguito facciamo una breve panoramica sulle spazzole esistenti in commercio e su quelle più utilizzate e apprezzate dai lavaggisti.

Le spazzole, come per i detergenti o le attrezzature da lavoro, hanno avuto un evoluzione notevole negli ultimi anni grazie alla continua ricerca di materiali sempre più efficienti e duraturi . Oggi in commercio possiamo trovare le tradizionali setole sintetiche, ancora molto utilizzate nei lavaggi industriali, come nel lavaggio di camion,autobus e via dicendo.

Questo tipo di spazzole sintetiche vengono realizzate con materiali a base di polietilene, polipropilene, nylon, teflon e altri. Le caratteristiche che rendono queste spazzole ancora molto appetibili sono la forte azione lavante , la resistenza e la possibilità di essere riciclate con facilità .

Le spazzole create con materiale espanso si trovano in commercio con qualità e forma molto differenti e ciascuna col proprio nome di battaglia. Sono molto apprezzate dal lavaggista per la loro capacità di eliminare anche lo sporco più resistente ma con una delicatezza tale da non segnare la carrozzeria .

Un altro tipo di spazzole utilizzato da tempo negli autolavaggi, soprattutto nei tunnel, sono le spazzole in feltro. Queste spazzole hanno un alto potere lavante perché generalmente sono rivestite da materiali esterni in grado di aumentare la forza lavante .

Alcune aziende produttrici sono riuscite a creare materiali misti formati da microfibra e materiale espanso legati tra di loro. Anche queste spazzole sono in grado di lavare in maniera efficiente l’auto senza segnare in alcun modo la carrozzeria. Inoltre riducono notevolmente il rumore e sono particolarmente resistenti all’usura .

Come può un lavaggista capire quando è arrivato il momento di cambiare le proprie spazzole ?
Malgrado non sia molto semplice determinare l’usura delle spazzole , suggeriamo di analizzare gli ultimi quindici centimetri delle setole per  verificarne l’assottigliamento. La spazzola perderà la sua efficacia non tanto a causa dell’accorciamento delle setole quanto per il suo  assottigliamento. Tuttavia sarebbe una buona abitudine cambiare le spazzole almeno ogni due /tre anni .

Per concludere, come avrete notato, il mondo delle spazzole offre una vasta gamma di prodotti e materiali in grado di soddisfare le più svariate richieste. Per cui prima di mettere mano al portafoglio per acquistare le spazzole,  sarebbe saggio farsi consigliare dal proprio fornitore cercando di capire se il modello scelto sarà in grado di soddisfare appieno i requisiti del nostro impianto.



LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui